Frasi celebri - Debito

Categoria: Menù sito Creato: Sabato, 24 Febbraio 2018 Ultima modifica: Domenica, 22 Aprile 2018 Pubblicato: Sabato, 24 Febbraio 2018 Scritto da Super User Stampa Email

Erodoto diceva dei persiani: "Considerano il mentire la maggior disgrazia, seguita dall'essere in debito. Specialmente perché pensano che un debitore debba necessariamente mentire." Erodoto, 1, 138.

"Leve aes alienum debitorem facit, grave inimicum" ( Un piccolo debito crea un debitore, uno grande un nemico) - Lucio Anneo Seneca

"Un ingegnoso sostituto delle catene e della frusta dello schiavista." - Ambrose Pierce - Il dizionario del diavolo

"Il debito è il padre d'una numerosa figliolanza di follie e di delitti." Benjamin Disraeli, Henrietta Temple, 1837

“Se hai un debito di diecimila dollari è affar tuo, ma se è di un milione è un problema delle banche”  Bertolt Brecht

“Quando i debiti non si pagano perché non si può, è meglio non parlare di loro e sorvolare” Camilo Josè Cela

“[L'uomo dimenticato] è il pulito, silenzioso, virtuoso cittadino nazionale che paga i suoi debiti e le sue tasse e non si è mai sentito di fuori del suo piccolo ambito. ... [Egli] lavora e vota - generalmente prega - ma la sua attività principale nella vita è quella di pagare” William Graham Sumner

"Ci sono soltanto due mezzi per pagare i debiti: sforzandosi di aumentare il reddito, sforzandosi di diminuire le spese." Thomas Carlyle, Presente e passato, 1843

“Alcune persone usano metà della loro ingegnosità per mettersi nei debiti, e l'altra metà per evitare di pagarli”  George Dennison Prentice

“C'è chi fa debiti per necessità, chi per leggerezza, chi per vizio. Solo il primo, di solito, li paga.” Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

“Pensate a tutti i vecchi in giro per le strade senza pensione. Non sottovalutiamolo. Il debito pubblico può tirarci giù come una piovra gigantesca. La gente andrà a dormire nei cimiteri. E nel frattempo, in cima a tutto il marciume c'è una crosta di ricconi (...) I ricchi sono sempre lì. Trovano sempre il modo per mungere il sistema”  Charles Bukowski

“Beati i giovani perché erediteranno il debito pubblico.” Herbert Hoover, Discorso alla Conferenza Repubblicana del Nebraska, 1936

“Non voleva debiti con la giustizia. Prima di salire sulla sedia elettrica pagò la bolletta della luce” Mirco Stefanon

“Non è un debitore chiunque lo voglia; non si fa dei creditori chiunque lo voglia” Francois Rabelais

“Mi rifiuto di lasciare i nostri figli con un debito che non potranno ripagare”  Barak Obama

"Concedere un prestito e chiedere un prestito sono due aspetti della stessa operazione" Émile Benveniste, Vocabolario delle istituzioni indoeuropee

"Fondamentalmente, chi chiede un prestito e chi lo concede sono una cosa sola. Ecco perché nessun filosofare può sradicare il male. I due sono datti l'uno per l'altro, così come l'uomo e la donna sono fatti l'uno per l'altra" Henry Miller, Sexus

“Bisogna sempre lasciare accumulare i propri debiti, per poter poi venire ad una transazione.” Guy de Maupassant, Bel Ami, 1885

“Povertà senza debiti sarebbe una troppo grande solitudine, dice il povero nella sua saggezza.” Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

“Il debito è bello quand'è pagato.” Aleksandr Puškin, La figlia del capitano, 1836

"I creditori hanno più memoria dei debitori" Benjamin Franklin

“Prestate ai poveri e domandate prestito ai ricchi, e voi sarete subito abbandonati dagli uni e dagli altri.” Sa'di, Il roseto, XII-XIII sec.

“Si viene da tutti dimenticato, da parenti, amici, dall'innamorata, finalmente anche dai propri nemici, ma non dai creditori. Perciò cerca di far più debiti che ti sia possibile per continuare a vivere nella memoria degli altri.” Moritz Gottlieb Saphir (fonte non reperita)

“Tutti i debiti sono assurdi. Rappresentano l'invidioso passato che tenta di stringere alla gola, con le sue dita fredde e morte, il presente che vive.” Rex Stout, Sei per uno, 1936

“Badiamo a essere felici e a vivere secondo le nostre possibilità, anche se per farlo dobbiamo prendere dei soldi a prestito.” Artemus Ward, Scienza e storia naturale, XIX sec.

“Debiti d'onore è una parola dove l'onore è terribilmente male impiegata.” Karl Julius Weber, Demokritos, 1832/36 (postumo)

“Il modo migliore per conservare gli amici è di non chiedere né dover loro nulla”  Francois de la Rochefoucauld

"Da' a chi ti domanda, e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle." Gesù di Nazareth, Discorso dalla montagna

“Le guerre si fanno per creare debiti. La guerra è il sabotaggio più atroce”  Ezra Pound

“Non abituarti a considerare i debiti soltanto un inconveniente: li scoprirai una calamità”  Samuel Johnson

"II debiti sono la schiavitù degli uomini liberi"  Publilio Siro

“Non è solo non pagando i propri debiti che uno può sperare di vivere nella memoria della classe commerciale”  Oscar Wilde

“Non essere un debitore né un creditore, perché il prestito spesso perde se stesso e l'amico, e il prendere a prestito smussa il filo dell'economia. Questo sopra tutto: sii fedele a te stesso e deve seguirne, come la notte al giorno, che tu non puoi essere falso con nessun uomo”  William Shakespeare

“Se stai vivendo sentendoti in obbligo sei uno schiavo”  Wayne Walter Dyer

“I debiti non basta farli: bisogna anche dimenticarli”  Roberto Gervaso

“Chi si indebita rinuncia alla sua libertà e si prepara mille mortificazioni”  Benjamin Franklin

“Un liberale è qualcuno che sente di avere un grosso debito verso il suo prossimo, il quale debito si ripropone di pagare coi tuoi soldi”  George Gordon Battle Liddy

“I nostri anni, i nostri debiti e i nostri nemici sono sempre più numerosi di quanto immaginiamo”  Charles Nodier

“Ci sono 10^11 stelle nella galassia. Si riteneva fosse un numero enorme. Ma sono solo cento miliardi. É meno del deficit nazionale degli USA! Eravamo soliti chiamarli numeri astronomici. Ora dovremmo chiamarli numeri economici”  Richard Phillips Feynman

“Noi spesso paghiamo i nostri debiti non tanto perché è soltanto giusto che lo facciamo, quanto per facilitare i prestiti futuri”  Francois de la Rochefoucauld

“Non pagare i debiti, ma versare grosse lacrime di acconto ai creditori”  Leo Longanesi

“Una nazione non è in pericolo di disastro finanziario semplicemente perché deve a se stessa del denaro”  Andrew William Mellon

“Un creditore è peggio di un proprietario di schiavi, perché il padrone possiede solo la tua persona, ma un creditore possiede la tua dignità, e può comandarla”  Victor Hugo

“Il debito rende schiavi gli uomini liberi”  Menandro

“Un debito nazionale se non è eccessivo sarà per noi una gioia nazionale”  Alexander Hamilton

“- Salerio: Ma sicuro: se egli paga il debito, non vorrete la sua carne. A che vi serve?
- Shylock: Come esca per i pesci; se non servirà ad altro, nutrirà la mia vendetta”   William Shakespeare

“Soltanto non pagando una cambiale si può sperare di rimanere nella memoria degli uomini d'affari”  Oscar Wilde

“L'unica parte della cosiddetta ricchezza nazionale che entra realmente in possesso della collettività dei paesi moderni è il debito pubblico”  Karl Marx

“Sarebbe più facile saldare in una notte il debito interno degli USA che neutralizzare gli effetti a lungo raggio della nostra stupidità nazionale”  Frank Zappa

“C'è sempre qualcosa per cui essere riconoscenti. Se non puoi pagare le bollette, devi essere contento di non essere uno dei tuoi creditori”  Charles Edgar Mckenzie

“Il debito pubblico è abbastanza grande da badare a se stesso”  Ronald Reagan

“La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa avere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere”  Mayer Amschel Rothschild

“Pressoché tutti hanno piacere di sdebitarsi delle piccole obbligazioni; molti hanno riconoscenza per le obbligazioni mediocri, ma non c'è quasi nessuno che non abbia ingratitudine per le grandi”  Francois de la Rochefoucauld

“Chi muore paga tutti i debiti”   William Shakespeare

“Il bilancio deve essere equilibrato, il tesoro ripianato, il debito pubblico ridotto, l'arroganza della burocrazia moderata e controllata, e l'assistenza alle nazioni estere tagliata, per far sì che Roma non vada in bancarotta”  Cicerone

“Il deficit è ciò che si ha, quando si ha meno di quando non si ha nulla”  Curt Goetz

“Il modo più sicuro di perdere la propria indipendenza è spendere il denaro che non si possiede”  Mustafa Kemal Ataturk

“È molto iniquo farmi pagare i miei debiti - non avete idea del dolore che ciò provoca”  Lord Byron

“Davamo a questo popolo il maggior beneficio che abbia mai avuto: la sua propria carta [moneta] per pagare i propri debiti”  John Quincy Adams

“Un credito a lungo termine vuol dire che meno tu puoi pagare e più tu paghi”  Coluche

“Non prendere in prestito e non prestare, ... Perché il prestito spesso si perde con l'amico ... E far debiti rovina il filo dell'economia”  William Shakespeare

“Smemoratezza: un dono di Dio concesso ai debitori per compensarli della loro povertà di coscienza” Ambrose Gwinnett Bierce

“Lo spirito col quale una cosa viene data determina quello in cui il debito viene accettato; è l'intenzione, non il valore facciale del dono, che viene considerata”  Lucio Anneo Seneca

“Se l'Italia potesse acquistare i politici per quello che valgono e rivenderli per quello che dicono di valere, sarebbe in grado di risanare il debito pubblico in men che non si dica”  Mariangelo Da Cerqueto

“Dare ai bisognosi ciò che è loro necessario è restituire il dovuto, non dare del nostro. Si tratta di un debito di giustizia, non di un'opera di misericordia”  San Gregorio Magno

"Se voi sarete sempre debitore di qualcuno, questo qualcuno pregherà costantemente Dio di darvi buona salute, lunga e felice vita, per paura di perdere il suo credito; sempre dirà bene di voi in tutte le brigate; sempre nuovi creditori vi procurerà, affinché, grazie a questi, gli facciate versamento e con la terra d’altrui colmiate il suo fossato" Francois Rabelais  (Rabelais F., Gargantua et Pantagruel, Libro I. 12 cit. in D. Graber, Debito: i primi 5000 anni, pag. 122)

“La vita è un processo di accumulazione. Noi accumuliamo il debito o il valore, il dispiacere o l'equità”  Jim Rohn

“Sono l'uomo più infelice. Ho inconsapevolmente rovinato il mio paese. Una grande nazione industriale è ora controllata dal suo sistema di credito. Non siamo più un governo (derivato) dalla libera opinione, non più dalla convinzione e dal voto della maggioranza, ma dall'opinione e coercizione di un piccolo gruppo di uomini dominanti”  Woodrow Wilson

Visite: 815